email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Estonia

Black Nights, i premiati

di 

Black Nights, i premiati

Il riconoscimento principale del 12° Tallinn Black Nights Film Festival (PÖFF), il Grand Prix al Miglior Film Eurasiatico (da 10.000 euro), è stato assegnato sabato al film irlandese/britannico Hunger [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Laura Hastings-Smith Ro…
intervista: Steve McQueen
scheda film
]
di Steve McQueen. La giuria ha così motivato il premio: "Per il suo linguaggio cinematografico potente e sicuro, e per la sua narrazione appassionata".

Il Premio al Miglior Regista è andato a Michael Winterbottom per Genova [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Regno Unito), mentre l'attrice russa Aleksandra Tiuftej si è aggiudicata la sua categoria con il film Mukha.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il trio maschile del film da camera di Mika Kaurismäki Three Wise Men [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Finlandia) — Kari Heiskanen, Petti Sveholm e Timo Torikka — ha ricevuto il Premio al Miglior Attore, ed il Premio Speciale della Giuria è andato al documentario d'animazione Waltz with Bashir [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Israele).

L'italiano Il Divo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nicola Giuliano
intervista: Paolo Sorrentino
intervista: Philippe Desandre
scheda film
]
ha portato a casa il Premio alla Miglior Fotografia (Luca Bigazzi), e due Menzioni Speciali sono state assegnate dalla giuria Eurasia a The World is Big and Salvation Lurks Around the Corner [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Bulgaria) e Two Legged Horse [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Iran).

Il documentario Three Men and a Fish Pond della nota filmmaker lettone Laila Pakalnina ha ottenuto il nuovissimo Premio Tridens Baltic Feature Film. L'emergente Maris Maskalans, che ha diretto la pellicola assieme a Pakalnina, ha ricevuto invece il Premio al Miglior Direttore della Fotografia.

Il Premio Best Estonian Film (Scottish Leader Film) è andato alla pellicola d'animazione Life without Gabriella Ferri di Priit e Olga Pärn. La giuria FIPRESCI (per la prima volta al PÖFF) ha scelto invece l'estone Kings of Time di Mait Laas.

The Wrestler, Leone d'Oro a Venezia, ha conquistato il Premio del Pubblico, e la giuria della Federazione Internazionale dei Film Club (FICC) ha assegnato il suo riconoscimento al bulgaro The World is Big….

In ultimo, la star svedese Max von Sydow ha portato a casa il Premio alla Carriera.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy