email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Ungheria

The Seventh Circle, possibile candidato alla Berlinale

di 

Dopo il passaggio a Budapest dei pre-selezionatori della 59ma edizione del festival di Berlino (dal 5 al 15 febbraio 2009), una prima scrematura è stata effettuata tra i film ungheresi candidati a una partecipazione. Secondo le nostre informazioni, The Seventh Circle di Árpád Sopsits (leggi l’articolo), lungometraggio che esplora la disperazione, l'aggressività nascosta e il potere distruttivo dei giovani, avrebbe attirato in particolar modo l'attenzione degli inviati della Berlinale. Prodotto da Hunnia Filmstúdió, il nuovo lavoro di questo regista scoperto nel 1990 alla Quinzaine des Réalisateurs cannense con Shooting Gallery, è centrato sulla pericolosa influenza che un adolescente esperto nei segreti della natura e ossessionato dalla morte e dall'aldilà ha sui suoi compagni.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Tra i possibili candidati magiari figurano anche Transmission (news) di Roland Vranik. Secondo lungometraggio del giovane regista rivelatosi con Black Brush (miglior film all'Hungarian Film Week 2005), il film prodotto da Filmpartner in coproduzione con Lakkonfilm è una tragicommedia assurda che ruota intorno alla storia di tre fratelli alle prese con i propri problemi personali in un mondo dove tutti i mezzi di telecomunicazione hanno inspiegabilmente smesso di funzionare. Il film è attualmente in fase di montaggio.

Anche 1 di Zoltán Verebes (articolo) è papabile per una delle sezioni della Berlinale. Prodotto da Honeymood Films, questa opera prima di un regista conosciuto anche con lo pseudonimo di Pater Sparrow è un adattamento del racconto fantascientifico One Human Minute di Stanislaw Lem (autore anche di Solaris).

Benché i selezionatori della Berlinale debbano ancora decidere della presenza o meno di questi tre film, c'è da ricordare che a volte i produttori ungheresi preferiscono, per motivi economici, non partecipare in sezioni parallele. Solo un passaggio in una competizione ufficiale, infatti, dà diritto a un aiuto pubblico.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy