email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Spagna

Nuovi talenti al Festival di Malaga

di 

Nuovi talenti al Festival di Malaga

Torna il Festival del Cinema Spagnolo di Malaga, che celebrerà la sua 12ma edizione dal 17 al 25 aprile. La sua linea resterà sempre la stessa nonostante l'arrivo di Carmelo Romero come nuovo direttore al posto di Salomón Castiel, che aveva accompagnato la manifestazione fin dalla sua prima edizione nel 1998 (leggi la news). Una linea che passa per la promozione del cinema spagnolo attraverso i suoi nuovi talenti. A dimostrazione di ciò, un dato: delle 14 pellicole selezionate per la competizione ufficiale, ben otto sono opere prime.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
EFP hot docs

Questi otto debutti sono La vergüenza [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di David Planell, che aprirà il festival, le commedie Fuga de cerebros [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Fernando González Molina e 7 minutos [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'argentina Daniela Féjerman, Pagafantas [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Borja Cobeaga
scheda film
]
di Borja Cobeaga, il thriller Agallas [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Samuel Martín Mateos e Andrés Luque, la coproduzione con la Norvegia The Frost del regista teatrale Ferran Audí, Tres días con la familia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Mar Coll, e 7 pasos y medio di Lalo García.

Completano la selezione Bullying [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Josecho San Mateo, Un buen hombre [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Juan Martínez Moreno, El niño pez [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lucía Puenzo (presentato nella sezione Panorama della scorsa edizione della Berlinale), la coproduzione con la Germania Flores negras [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di David Carreras, Amores locos [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Beda Docampo Feijóo, e Trash di Carles Torras.

Queste 14 produzioni concorreranno per il massimo riconoscimento, la Biznaga d'oro, che sarà assegnata da una giuria presieduta dal regista basco Álex de la Iglesia (El día de la bestia, Oxford Murders-Teorema di un delitto [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Álex de la Iglesia
intervista: Gerardo Herrero e Mariela …
scheda film
]
) e composta da personalità come il regista Sergio Cabrera, la scrittrice Lucía Etxebarría e gli interpreti Emma Suárez (vincitrice del Goya per El perro del hortelano nel 1997) e Rubén Ochandiano (Los abrazos rotos [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pedro Almodóvar
scheda film
]
).

La struttura generale della manifestazione resta la stessa, per cui continuano le proposte più alternative di "Zonazine", la competizione di documentari e lo sguardo verso il cinema latinoamericano di "Territorio Latinoamericano".

Infine, i premi onorifici di questa edizione andranno all'attore Juan Diego, al regista Nacho Vigalondo (Los cronocrímenes), al truccatore Gregorio Ros e al produttore Enrique Cerezo.

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy