email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FILM Italia

Complici del silenzio: amore e lotta politica nell'Argentina del Golpe

di 

Complici del silenzio: amore e lotta politica nell'Argentina del Golpe

Estate del 1978, in Argentina si giocano i mondiali di calcio. A meno di un chilometro dallo Estadio Monumental gli uomini della giunta del generale Videla torturano e uccidono i dissidenti all'interno della scuola militare ESMA. Un Paese in festa ed il mondo intero ignorano la carneficina che si sta consumando: più di trentamila desaparecidos tra il 1976 e il 1983, oltre 1.000.000 di esiliati, 9.000 prigionieri politici e 15.000 fucilati per le strade.

Coniugando con mano sicura il cinema di genere e quello di impegno civile, Stefano Incerti racconta con Complici del silenzio [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
questa orrenda frattura ancora non sanata della società argentina, attraverso gli occhi di un giornalista sportivo italiano accreditato ai mondiali che si innamora di una donna membro di una formazione clandestina che si oppone alla dittatura.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il giovane reporter Maurizio (Alessio Boni, attore prediletto di Marco Tullio Giordana che l'ha voluto in La meglio gioventù [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Quando sei nato non puoi più nasconderti [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marco Tullio Giordana
intervista: Riccardo Tozzi
scheda film
]
e Sanguepazzo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) diventa così complice di Ana ( una persuasiva Florencia Raggi, attrice italo-argentina ) e ne segue il destino con coraggio.

Discostandosi da film come La notte delle matite spezzate (1986) di di Hector Olivera Garage Olimpo(1999) e Hijos (2001) di Marco Bechis e il recente Cronaca di una fuga (2006) di Israel Adrian Caetano, Stefano Incerti ha scelto il romanticismo e l'eroismo per questa coproduzione tra l'italiana Surf Film di Massimo Vigliar, la spagnola Duque Film e l'argentina Malkina, in collaborazione con Sky Cinema, che ha finanziato con il preacquisto il 10% del budget totale. "Ho raccontato una storia d'amore che si trasforma in thriller nella speranza di raggiungere un pubblico sempre più vasto, soprattutto i giovani, pur trattando un tema difficile", dice il regista napoletano al suo sesto lungometraggio (l'esordio Il verificatore del 1995 fu premiato alla Mostra di Venezia e ricevette il David e il Globo d'Oro della stampa estera).

Complici del silenzio esce in Italia il 17 aprile (da giugno nelle sale argentine) distribuito in 50 copie dalla MediaPlex di Ennio De Dominicis attraverso Circuito Cinema.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.