Jupiter's Moon (2017)
Silent Night (2017)
Tierra firme (2017)
Meda or the Not So Bright Side of Things (2017)
Euthanizer (2017)
Western (2017)
Le Fidèle (2017)

FILM Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Aurore: in bilico tra giovinezza e vecchiaia

di 

- Blandine Lenoir firma con ironia e delicatezza il toccante ritratto di una donna cinquantenne in piena transizione e offre ad Agnès Jaoui un grande ruolo

Aurore: in bilico tra giovinezza e vecchiaia
Agnès Jaoui in Aurore

"Ho paura di essere vecchia, povera e sola: per la povertà e la solitudine c’è rimedio, ma la vecchiaia è un’altra cosa, bisogna abituarcisi”. Arrivata ai cinquant’anni, l’eroina di Aurore [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, secondo lungometraggio di Blandine Lenoir dopo il notevole Zouzou [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
nel 2014, fatica ad adattarsi a questa nuova tappa della sua vita. È a partire da questa situazione destabilizzante, che la costringe a confrontarsi con le limitazioni fisiche, le discriminazioni sul luogo di lavoro verso i non più giovani, nonché le angosce psicologiche e affettive che accompagnano l’invecchiamento, che la regista traccia con pennellate d’ironia il ritratto commovente di una donna e madre che, pur con difficoltà, ritrova se stessa. Distribuito oggi nelle sale francesi da Diaphana, il film è anche l’occasione per Agnès Jaoui di dimostrare la grandezza del proprio talento di attrice, nel ruolo di una cinquantenne in crisi, in bilico tra rifiuto, accettazione del futuro e tentativi di rianimare un cuore che si ostina a battere come quello di una ragazzina.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

"Sono morta di paura!", dice Aurore, che di motivi per essere stressata ne ha eccome. Ha esaurito la sua riserva di ovociti e la menopausa si è impossessata del suo corpo, con le sue vampate di calore perturbanti (come dice il suo medico, “bisogna essere un po’ filosofi: dopo i trent’anni, imbocchiamo una parabola discendente che non c’è modo di invertire…”); il suo impiego come cameriera viene sconvolto dall’arrivo di un nuovo capo, ossessionato dall’essere giovane e dagli anglicismi, che continua a chiamarla Samantha (“suona meglio!”); sua figlia maggiore Marina (Sarah Suco) le ha annunciato che presto diventerà nonna, mentre la minore Lucie (Lou Roy-Lecollinet) ha intenzione di seguire il suo ragazzo a Barcellona. Come se non bastasse, il marito di Aurore si è rifatto ormai da tempo una vita altrove e la donna si ritrova perseguitata dallo spettro della solitudine e della disoccupazione, persa in un deserto amoroso e con davanti a sé la prospettiva poco allettante dell’invecchiamento.

Tuttavia, in questa fase di crisi e nostalgia per i ricordi della giovinezza (e della maternità), subentra un ritorno di fiamma molto adolescenziale con il suo primo amore Totoche (Thibault de Montalembert) e l'occasione per far fronte comune con le sue compagne di sventura, prima tra tutte la sua migliore amica Mano (Pascale Arbillot). La cineasta, autrice anche della sceneggiatura con Jean-Luc Gaget, mette in scena con sguardo benevolo la ricerca di una nuova autostima e il valzer di esitazioni che conducono a una sorta di rinascita forzata, alternando con sensibilità e senza presunzione gli istanti più toccanti e le scene puramente comiche. Una miscela che le permette di affrontare con dolcezza, fascino e ragionevole ottimismo il tema esistenziale e universale del passaggio a una nuova età della vita.

Aurore è prodotto da Karé Productions, mentre le vendite internazionali sono gestite da Be for Films. Hanno già acquistato i diritti del film la Spagna (Surtsey Films), la Svezia (Folkets Bio), il Benelux (Athena Films), la Polonia (Canal+/Ale Kino+), l’Ungheria (Cirko), la Grecia (One From the Heart), il Canada (Axia) e la Cina (Beijing Efida). Infine, la pellicola verrà proiettata per due volte al Marché du Film della 70a edizione del Festival di Cannes (dal 17 al 28 maggio).

(Tradotto dal francese)

Leggi anche

Bosphorus
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss