On Body and Soul (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BERLINALE 2013 Forum/Grecia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Una vita sullo schermo in The Eternal Return of Antonis Paraskevas

di 

- Presentato in prima mondiale nella sezione Forum il debutto di Elina Psykou, miglior work in progress a Karlovy Vary nel 2012

Una vita sullo schermo in The Eternal Return of Antonis Paraskevas

Vincitore lo scorso anno del Premio Best Work in Progress a Karlovy Vary (e dei suoi 10.000 euro in servizi donati da Barrandov Studio), The Eternal Return of Antonis Paraskevas [+leggi anche:
trailer
intervista: Elina Psykou
festival scope
scheda film
]
, debutto di Elina Psykou, è stato presentato in prima mondiale nella sezione Forum alla Berlinale, attualmente in corso.

Il film, primo lungometraggio realizzato nell'ambito del nuovo sistema greco di incentivi fiscali per il cinema, si apre su una Jeep che percorre una strada della Grecia rurale. Nel bagagliaio è nascosto un uomo barbuto, e da subito è chiaro che la scomoda scelta di trasporto è volontaria.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L’uomo viene accompagnato in un elegante hotel in chiusura stagionale: ha con sé viveri e giornali, e rimasto solo, ammucchia nella hall dei televisori.

Subito dopo scopriamo che lo strano personaggio è in realtà una delle persone più in vista di tutto il paese: è Antonis Paraskevas, notissimo e amatissimo conduttore televisivo.

Le scene che seguono mostrano la dipendenza di Paraskevas dalla sua notorietà, ed è evidente che l'uomo segue la notizia televisiva della sua improvvisa scomparsa e la crescente ansia collettiva sul suo destino con una certa soddisfazione.

Il vero motivo della sua scomparsa sarà rivelato allo spettatore molto più avanti, ma tutta la permanenza di Paraskevas nell’hotel, che lo vede unico e silenzioso protagonista accanto alla presenza sui monitor di suoi colleghi, datori di lavoro e amici, sottolinea che l’intera vita dello showman è per e sullo schermo.

Il film è chiaramente una ironica riflessione sull’importanza dell’immagine pubblica e sul significato narcisistico del termine ”eroe moderno“, che Psykou sembra assimilare a una sorta di amplificatore delle tendenze sociali, se non addirittura politiche (nel best-of che i canali tv dedicano allo scomparso, un giovane Parasketas saluta con entusiasmo il capodanno 2001 e l’ingresso della Grecia nell’euro).

Nonostante alcuni momenti riusciti (il musical immaginario messo in scena nell’hotel), il film non riesce però a dare al suo racconto la coerenza e la profondità che un tema così articolato e complesso richiederebbe.

Finanziato attraverso il crowdfunding della piattaforma online groopio.com, The Eternal Return of Antonis Paraskevas è prodotto da Giorgos Karnavas per Guanaco Film Production col supporto di Stefi S.A. e della Hellenic Broadcasting Corporation. Le vendite internazionali sono curate dalla berlinese m-appeal.

 

Leggi anche

WTW Documentaries
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss