Beauty and the Dogs (2017)
On Body and Soul (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
I Am Not a Witch (2017)
The Square (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

OSCAR 2018 Israele

email print share on facebook share on twitter share on google+

Foxtrot è il candidato ufficiale israeliano agli Oscar

di 

- Il film Leone d'Argento di Samuel Maoz è stato scelto dall'Academy of Film and Television israeliana per rappresentare il paese nella corsa all'Oscar del Miglior film in lingua straniera

Foxtrot è il candidato ufficiale israeliano agli Oscar
Foxtrot di Samuel Maoz

Dopo aver vinto il Premio come Miglior film agli Ophir Awards, Foxtrot [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Samuel Maoz
scheda film
]
di Samuel Maoz, vola ad Hollywood nella speranza di rientrare tra i film selezionati per la categoria Miglior film in lingua straniera. L'Israele è l'unico paese in cui il vincitore dei Premi nazionali diventa automaticamente il candidato ufficiale agli Oscar e, quest'anno, Foxtrot ha avuto la meglio su In Between [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maysaloun Hamoud
scheda film
]
, Scaffolding [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Matan Yair
scheda film
]
, Doubtful [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
e Longing [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Savi Gabizon
scheda film
]
.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Foxtrot è il secondo film di Maoz dopo Lebanon [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, vincitore del Leone d'Oro nel 2009. Questa nuova pellicola racconta la storia di due generazioni di uomini israeliani: un padre (Lior Ashkenazi, Premio Ophir per il Miglior attore), alle prese con i traumi conseguenti al servizio militare e con un matrimonio in crisi, e suo figlio (Yonatan Shiray), giovane soldato di stanza in uno sperduto checkpoint militare.

Il film ha ricevuto critiche entusiastiche alla Mostra di Venezia, da dove ha riportato il Leone d'Oro e il Gran premio della giuria e poi è stato mostrato al Telluride Film Festival. Di ritorno in patria, ha presto dato vita a una polemica sollevata del Ministro della cultura israeliano, Miri Regev, che ha attaccato pubblicamente il film per la sua “rappresentazione pretestuosa delle Forze di difesa israeliane”. L'Academy non si è tuttavia lasciata influenzare e ha votato Foxtrot come il miglior film dell'anno per le straordinarie immagini e il toccante dramma umano.

Foxtrot è una coproduzione di Israele, Germania, Francia e Svizzera di Pola Pandora Filmproduktions, Spiro Films, ASAP Films e KNM. Le compagnie di coproduzione sono Bord Cadre Films e Arte France Cinéma. I produttori sono l'israeliano Eitan Mansuri (The Congress [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e Jonathan Doweck, insieme ai produttori internazionali Marc Baschet, Viola Fügen, Čedomir Kolar, Jamal Zeinal Zade, Michel Merkt e Michael Weber di The Match Factory, attraverso la sua Pola Pandora. Il film è stato recentemente acquistato da Sony Pictures Classics.

L'Israele è stato nominato agli Oscar dieci volte (l'ultima è stato per Footnote, con Ashkenazi) senza però mai vincere il premio, diventando così il “grande perdente” di questa categoria.

(Tradotto dall'inglese)

Astra
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss